SOLUZIONI

Siamo specializzati nella ricerca di soluzioni innovative per imprese che vantano crediti verso la Pubblica Amministrazione e sentono maggiormente l’esigenza di ottimizzare la propria gestione finanziaria. L’attività di mediazione è svolta da una rete in continua espansione, composta da collaboratori provenienti per lo più dal settore bancario.

Dall’esperienza maturata abbiamo focalizzato la nostra attività su alcune tipologie di soluzioni per lo smobilizzo dei crediti aziendali:

  • la Cessione pro-soluto attraverso piattaforme specializzate in operazioni di Cartolarizzazione di:
      – Crediti in scadenza in modalità continuativa (revolving)
    1. – Crediti scaduti o in contenzioso
  • ll Factoring pro-soluto o pro-solvendo di crediti in scadenza.

Garantiamo:

  • massima attenzione alle esigenze specifiche di ogni cliente
  • soluzioni e consulenza tailor-made
  • supporto continuo per ridurre i tempi di concessione del finanziamento.

CESSIONE DEI CREDITI TRAMITE CARTOLARIZZAZIONE

La cartolarizzazione (o securitization) è una tecnica finanziaria che trasforma una o più attività finanziarie indivise e illiquide, in grado di generare dei flussi di cassa, in attività divise e vendibili, ovvero in titoli obbligazionari denominati Asset Backed Securities (ABS), collocati sui mercati dei capitali.

L’impresa che decide di procedere con una operazione di cartolarizzazione (originator), cede a titolo oneroso la proprietà di un proprio portafoglio crediti selezionato (collaterale) a una società cessionaria appositamente costituita per la cartolarizzazione, Special Purpose Vehicle (SPV), che finanzia l’acquisizione trasformando le attività cedute in ABS.
Il pagamento all’originator del prezzo della cessione avviene mediante il ricavato del collocamento dei titoli.

Elemento essenziale per la cartolarizzazione è lo smobilizzo a titolo definitivo dei crediti che si perfeziona con la cessione pro-soluto.

La cessione di crediti tramite cartolarizzazione è regolamentata dalla Legge n. 130 del 30 aprile 1999.

VANTAGGI DELLA CARTOLARIZZAZIONE

  • Non applicabilità alla R.D. n. 267/1942 (atti e termini revocatoria)
  • Nessuna segnalazione in Centrale Rischi Banca d’Italia
  • Nessuna garanzia richiesta
  • Certezza dei costi dell’operazione e assenza di costi accessori

VANTAGGI DELLA CESSIONE PRO-SOLUTO

  • Eliminazione dal bilancio dell’impresa cedente dei crediti ceduti
  • Completa deducibilità della perdita su crediti
  • Cessazione dell’attività di recupero dei crediti ed eliminazione del rischio relazione verso il Debitore ceduto
  • Certezza sui flussi finanziari in entrata
  • Maggiore flessibilità e ampiezza dei plafond accordati
  • Aumento della capacità d’indebitamento consentendo di liberare le linee di credito tradizionali
  • Miglioramento del rating aziendale

CESSIONE DI CREDITI IN SCADENZA IN MODALITÀ CONTINUATIVA (REVOLVING)

È un’operazione di cessione pro-soluto di crediti in scadenza per prestazioni rientranti in contratti di accreditamento con la Pubblica Amministrazione in modalità continuativa (Revolving), con durata contrattuale di 12-24 mesi.

La periodicità delle cessioni è normalmente mensile e il plafond annuo assegnato è definito a seconda del rating del Debitore ceduto e della tipologia del Cedente, con possibilità di variazioni a contratto in corso.

L’erogazione del credito da parte della banca o dell’intermediario finanziario cessionario avviene normalmente in due step:

  • una erogazione iniziale alla cessione per un importo compreso fra il 93% ed il 95% del valore nominale dei crediti
  • un Premio finale a incasso avvenuto, variabile in base al tempo impiegato per il saldo del Debitore ceduto, fino al 6,34% del valore nominale dei crediti.

CESSIONE DI CREDITI SCADUTI O IN CONTENZIOSO

È un’operazione di cessione pro-soluto di crediti già scaduti che necessitano di un’azione e intervento legale per l’ottenimento del rimborso da parte del Debitore ceduto.

L’erogazione avviene in un’unica soluzione al momento della cessione per un corrispettivo definito dal Cessionario che varia dal 30% al 75% del valore nominale del credito, in base al tipo dei crediti ceduti (crediti extra-budget qualificato, crediti extra-budget non qualificato, interessi moratori) e ai prezzi vigenti pro tempore.

FACTORING PRO-SOLUTO E PRO-SOLVENDO DI CREDITI IN SCADENZA

È un contratto con il quale un’impresa cede alla società di factoring i crediti, esistenti o futuri, che vanta nei confronti dei propri clienti, al fine di ottenere liquidità immediata ed una serie di servizi (gestione e amministrazione dei credit ceduti, incasso ed anticipazione prima della scadenza).

L’impresa cedente riceve l’importo dei crediti ceduti prima della loro scadenza al netto del corrispettivo che costituisce il guadagno della società di factoring.

La cessione può avvenire in modalità pro soluto o pro solvendo a seconda che sia o meno garantito dalla società di factoring il rischio di insolvenza del debitore ceduto.

Il factoring è regolamentato dalla Legge 52 del 21 febbraio 1991.