RECLAMI

Ottima Mediazione, in conformità a quanto prevede la disciplina sulla Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari, mette a disposizione della clientela un servizio Reclami secondo le modalità di seguito riportate.

I reclami, da redigersi in forma scritta, possono essere consegnati direttamente presso le sedi di Ottima, inviati per posta, con lettera raccomandata A/R all’Ufficio Reclami Ottima Mediazione Srl Via Massimo D’Azeglio 58 – 40123 Bologna, o per e-mail all’indirizzo PEC ottimamediazione@legalmail.it.

Ottima Mediazione s’impegna a rispondere entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione.

Il Cliente e Ottima Mediazione, prima di ricorrere all’autorità giudiziaria, dovranno esperire il procedimento di mediazione e conciliazione presso uno degli organismi accreditati presso il Ministero di Giustizia e iscritti nell’apposito Registro tenuto presso lo stesso Ministero, ai sensi dell’art. 16 del d.lgs. 28/2010, se ciò è prescritto in base alla vigente normativa in tema di mediazione obbligatoria.

In caso di controversie con la banca o l’intermediario finanziario che ha concesso il finanziamento grazie all’attività di Ottima Mediazione, il Cliente che non si ritenga soddisfatto della risposta ricevuta o che non abbia ottenuto riscontro entro i 30 giorni dal soggetto finanziatore, potrà rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF), prima di ricorrere al Giudice. Per contattare l’ABF il Cliente può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, o chiedere presso le Filiali della Banca d’Italia, oppure consultare la Guida per l’accesso all’Arbitro Bancario Finanziario disponibile presso gli uffici di Ottima Mediazione Srl e nella sezione Trasparenza del sito.

Infine come richiesto dalla normativa Ottima Mediazione pubblica di seguito i Rendiconti annuali dell’attività di gestione dei reclami con i relativi dati.

Rendiconto annuale dell’attività di gestione dei reclami 2019
Rendiconto annuale dell’attività di gestione dei reclami 2018
Rendiconto annuale dell’attività di gestione dei reclami 2017